Splash into the art and fashion world

Categoria & Other Stories

Tu chiamale se vuoi emozioni

Metti un pomeriggio di novembre. Un animo vivo e creativo. Una mente piena di idee. Mischia tutto quanto insieme e avrai un racconto puro e semplice, proprio come questo.

Il rumore del silenzio

Cos’è cambiato dopo due settimane, tutto e niente. Sono la stessa di prima, con un anno in più, con la voglia di viaggiare che non si ferma mai, con il sorriso stampato sulla bocca e città nuove scoperte impresse nella… Continua a leggere →

Nota di un Iphone #3

Oggi non si urla, oggi si ascolta, si guarda, si sorride. Oggi è una giornata di puro relax, di quelle dove ti basti. Non importa se la persona che ti piace non ricambia, non importa se non sempre le cose… Continua a leggere →

La corsa

Sarà, ma io ho sempre odiato le palestre scolastiche, con quel loro odore di gomma mista a sudore stantio. Odore di gioventù e spensieratezza, quella che solo il liceo attraverso i suoi banchi di scuola sa darti. Perché parliamoci chiaro,… Continua a leggere →

Il circo

Andare al circo equivaleva vivere un’esperienza fuori dagli schemi, un viaggio onirico all’insegna del diverso. Nani, donne cannone, animali esotici venivano esposti come trofei sotto gli sguardi di pubblici paganti che non vedevano l’ora di ammirare le diversità che il mondo offriva. Amori, litigi, fughe dal quotidiano… cosa… Continua a leggere →

Carosello

Avrei potuto creare scompiglio nella sua vita riportandolo indietro ai suoi vecchi ricordi con un semplice click. Avrei potuto dirgli, ciao come stai? Come va la vita? Facendogli riaffiorare tanti pensieri che, ancora, archiviati segretamente nella sua memoria, vivono. Avrei… Continua a leggere →

Nota di un Iphone #2

Mi ricordo quasi tutto di quel viaggio a Parigi nel gennaio 2013. Mi ero da poco trasferita a Milano e il fato ha voluto che conoscessi lui, un ragazzo bellissimo, dagli occhi blu profondo nei quali non potevi fare altro… Continua a leggere →

Nota di un Iphone #1

“Save tonight, and fight the break of dawn Come tomorrow tomorrow I’ll be gone“ Ogni notte va vissuta come se fosse l’ultima. E noi l’avevamo fatto, non ci eravamo lasciati la mano neanche per un minuto, sapevamo entrambi, che la… Continua a leggere →

Per non dimenticare

Cosa significa essere bambini durante l’Olocausto, quando all’improvviso arriva il richiamo da parte delle autorità e si è costretti ad abbandonare tutto, la propria casa, i propri giocattoli e percorrere un viaggio lungo e angusto, dalla destinazione sconosciuta. Ammassati come bestie,… Continua a leggere →

© 2020 Blue Banana — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑